Sincronicità e magia

Sincronicità e magia

Dobbiamo il termine sincronicità allo psicologo Carl Gustav Jung, che nel 20 ° secolo studiò su alcuni aspetti dell’inconscio e concluse che esiste un tipo di reazione che non è casuale e che è incorporato in una certa sincronicità, è affermare che le azioni e le reazioni dell’ambiente sono integrate in un campo comune che rende questo campo analizzabile e corroborabile oltre ogni possibilità.

Per la magia, il caso non esiste, la sincronicità è ciò che appare al momento giusto in una determinata situazione. Secondo Jung, la sincronicità è

«La simultaneità di due eventi legati dal significato ma in modo acausale»

vale a dire che esistono due eventi che sono uniti da un senso. Questo senso è conosciuto solo da chi sperimenta la sincronicità e che sa analizzarlo.

Quella sincronicità è usata dagli stregoni per interpretare la realtà, lo stregone o il mago ha accesso all’origine della sincronicità e può interpretare i segni che l’universo gli manda, attraverso questa interpretazione, può compiere molte meraviglie, dal sapere cosa sta per accadere in futuro fino ad arrivare ad influire sugli eventi con la sua energia da mago.

La sincronicità è presente anche in tutti gli strumenti magici, poiché ciò che viene presentato è una risposta specifica alla domanda del mago o del consulente. Ad esempio, nei Tarocchi, le carte che escono in una stesa rispondono a ciò che è stato formulato nella domanda del richiedente.

clicca per maggiori informazioni

Cos’è la sincronicità: l’universo è un tutto

Una profonda analisi dell’universo ci farà vedere che non vi è una parte separata in esso. L’intero universo è in movimento, creando e distruggendo se stesso indefinitamente. Quell’universo non concepisce che una parte faccia una cosa e un’altra parte un’altra. L’universo è una rete di energie che nel suo insieme si sposta verso una destinazione. Questa visione globale dell’universo è ciò che lascia il posto all’elaborazione della teoria della sincronicità, che afferma che tutte le parti sono collegate tra loro. Pertanto, costantemente l’universo “parla” e ciò che viviamo non è disconnesso da ciò che accade all’esterno.

La sincronicità è un evento che, sebbene sembri casuale, collega una cosa o un aspetto con un altro, una situazione con un’altra, un pensiero con una situazione, un evento con un altro evento, ecc. Quindi quando pensiamo a un’amica, lei “casualmente” ci chiama al telefono. Quando stiamo cercando di ottenere uno strumento, ci viene dato “casualmente”.

clicca per maggiori informazioni

Per la teoria della sincronicità, significative “coincidenze” sono messaggi dall’universo che sono in sintonia con noi. Pertanto, l’universo è considerato un ingranaggio immenso e sottile che può parlare attraverso la sincronicità a coloro che sono svegli e attenti a questi messaggi.

Ogni elemento, ogni parte fa parte di un tutto e noi come parte di quel tutto siamo collegati al resto, quindi se siamo svegli e attenti possiamo scoprire molti messaggi che provengono dalla mano di quella sincronicità.

Questa teoria diventa pratica quando una persona inizia un percorso evolutivo o vuole vedere un po’ oltre ciò che sta “realmente” accadendo nel suo ambiente.

Ecco perché gli stregoni, i maghi, i praticanti e le persone che sono su un percorso di evoluzione conoscono la sincronicità e la usano quotidianamente, sia per sapere cosa accadrà che per interpretare i messaggi dell’universo.

Cos’è la scienza esoterica

Molti si chiedono che cosa sia esattamente la scienza esoterica e soprattutto se si tratta di una scienza o è se si tratti solo di una conoscenza tramandata e studiata a livello personale.

Dobbiamo dire che la scienza esoterica si riferisce all’ordine dato alla conoscenza esoterica e che al di là delle diverse scuole che l’hanno insegnata, come i rosacrociani, la scuola teosofica o altre scuole, la scienza esoterica risponde a quell’ordine che è stato dato da solo dopo che la “conoscenza nascosta” ha iniziato a diffondersi.Questo si chiama scienza esoterica, quel corpus, per così dire, che costituisce questa conoscenza e che ha una base comune.

Pertanto, poiché l’esoterismo ha iniziato a cessare di esistere solo per alcuni, si potrebbe catalogare come una certa conoscenza comprensiva.

In altre parole, comprende vari popoli e nazioni e vari modi di vedere la vita, ma con una base comune, ecco perché si può dire che la scienza esoterica sia una cosa sola.

clicca per maggiori informazioni

Scienza esoterica: 5 principi fondamentali.

I principi della scienza esoterica sono molti e molto vari, ma descriveremo qui alcune idee in modo da poterti guidare su alcuni modi di vedere il mondo che permeano l’ esoterismo e che sono comuni a tutti i gruppi che si considerano esoterici.

  • Credenza in altre esistenze: la scienza esoterica crede nella reincarnazione , cioè uno nasce e muore, rinascendo creando un nuovo corpo ma essendo la stessa anima. Questo essere rinato ha diverse denominazioni secondo la scuola esoterica.
  • Principio di causalità: la scienza esoterica crede nella causalità come principio fondamentale di tutti i movimenti energetici, per cui la ragione non ha coincidenze e ogni causa genera il suo effetto e possiamo generare cause da tempi molto distanti. ( per esempio di vita in vita)
  •  Credere nell’energia: la scienza esoterica considera l’energia come un elemento fondamentale dell’essere umano e il corpo fisico come uno dei tanti corpi esistenti e quindi parla abitualmente di corpi energetici, oltre a parlare di energia non come fa la scienza tradizionale ma come un tipo di fionda che è condizionata dal pensiero e dalle emozioni. Questo è molto complesso da spiegare, ma è sufficiente capire che la scienza esoterica non rimane nei fatti materiali ma crede nell’invisibile e ha una spiegazione per questi fenomeni.
  • Credenza di un principio creativo: la scienza esoterica crede in un creatore e non è come spesso si pensa sia contrario alla credenza di un Dio, ma al contrario, la scienza esoterica crede in un principio che è il creatore e il sostenitore universale, Ogni gruppo dà a questa energia organizzativa un nome diverso, ma l’idea è la stessa, un principio che crea e organizza l’universo.
  • Karma: la scienza esoterica crede nel karma , quell’idea è profondamente radicata nella tradizione esoterica, poiché ciò ha a che fare con l’idea di reincarnazione connessa all’idea di punizione che viene data vita dopo vita dalla legge di causa ed effetto. Il karma fa parte dell’analisi che la scienza esoterica fa e ne tiene conto quando si effettua una revisione o spiegazione.
clicca per maggiori informazioni

3 concetti di base sull’uso della sincronicità nella magia e nell’esoterismo:

Sincronicità nei tarocchi:

Come abbiamo detto in alcuni paragrafi all’inizio di questo articolo nelle carte c’è sincronicità. Questa sincronicità consiste tra l’accordo energetico che convoca la domanda e la carta che viene fuori. È noto che i cartomanti affermino che le carte non sbagliano mai, le carte esprimono l’energia del momento e in questa espressione c’è un fatto sincronico indubbio, e sebbene lo scettico possa pensare che le carte escano casualmente, la verità è che esiste un’unione energetica tra la domanda e il risultato della carta. Il lettore dei tarocchi deve, ovviamente, sapere come manipolare le carte in modo che rispondano il più possibile a questa sincronicità. È vero che il tipo di diffusione dei tarocchi scelto sarà incline a essere più sincronico di altri, la domanda posta deve essere detta anche in un certo modo.

Sincronicità negli atti esterni:

La stregoneria e la magia si concentrano all’esterno per sapere quali messaggi il mondo invii in un determinato momento, ecco perché il vero stregone sa come interpretare quei messaggi e attraverso di essi può vedere il futuro o riconoscere dove sta andando l’energia. Questo è ampiamente usato dagli stregoni naturali, che formulano presagi dal volo degli uccelli o dal corso che può seguire un ruscello, tuttavia il buon mago può vedere segni e sincronicità ovunque, anche immerso in un paesaggio cittadino. In molti casi lo stregone o il mago, o semplicemente lo studente esoterico, possono apprezzare il modo in cui gli eventi esterni rispondano all’energia interna sia di un gruppo che di una persona. Per esempio, un mago può sapere cosa succederà se ad un certo momento si apre una porta o se un libro cade da uno scaffale, lo stregone può interpretare quella sincronicità, poiché gli atti che accadono all’esterno sono messaggi che sono inviati all’ambiente e che solo un mago può interpretare. Gli stregoni affermano che ciò che accade non sia altro che un lungo e continuo messaggio inviato alle persone per manifestare la sicronicità.

Sincronicità nei sogni:

Un altro aspetto importante è quello che si presenta nel mondo dei sogni. Lo stregone può associare un tipo di sogno a un tipo di messaggio che gli viene inviato, in molti casi quel messaggio può essere dato dal suo inconscio, ma in altri può essere inviato dall’energia sincronica del cosmo che risponde in questo modo alle domande o preoccupazioni dello stregone o del mago. Nei sogni possono essere previste catastrofi o problemi che accadranno in futuro, i sogni possono anche avvertire il mago di cosa potrebbe accadergli se prende una strada o l’altra. Attraverso i sogni i messaggi gli vengono inviati, quei messaggi sono in sintonia con il mondo interiore dello stregone e se conosce e si allena per riconoscere quella sincronicità, sarà in grado di espandere la sua capacità di previsione e la sua chiaroveggenza aumenterà.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...