Divinità pagane: nomi e significati delle divinità

Nelle moderne religioni pagane, le persone sono spesso attratte da alcuni Dei antichi. Sebbene questo non sia un elenco completo, è un buon punto di partenza. Ecco una raccolta di alcuni dei più noti Dei e Dee del paganesimo moderno, nonché le loro origini e significati storici.

Che cos’è il paganesimo?

Nel senso più stretto, la parola  paganesimo si riferisce alle religioni autentiche dell’antica Grecia e di Roma, nonché alle aree circostanti. Ha origine nel Neolitico (Stone Age). Il termine pagano deriva dalla parola latina  paganus, che significa abitante del paese. Il pagano di solito crede in molti dei (politeistici), ma solo uno viene scelto come adoratore che rappresenta il dio principale e la divinità suprema.

Mentre il cristianesimo progrediva nell’era attuale, un pagano era chiunque non fosse cristiano e il paganesimo indicava una credenza o una religione non cristiana. Se la religione non si adattava allo stampo giudeo-cristiano-islamico, allora si diceva che uno che praticava quella religione fosse coinvolto nel paganesimo. Vediamo ora un elenco di divinità pagane e divinità di diverse culture nel corso della storia.

Elenco di divinità e divinità pagane

Divinità pagane e divinità

Adad – Adad, il padrone della terra, è un dio mesopotamico della tempesta, responsabile dei poteri distruttivi e rigenerativi della natura. Il nome potrebbe derivare dall’arabo hadda “break” o haddat “tuono”. Adad è il figlio di Enlil o Anu e Ki, il fratello gemello di Enki e consorte della dea Shalla.

Adone – Adone è un dio stagionale della vita / morte / rinascita associato a Tammuz, Atunis, Baldr, Osiride, Attis e Gesù. Il nome significa “Signore”.

Aeron – Aeron è un dio gallese e anche il nome di un fiume. È il dio della battaglia e del massacro, è strettamente legato ad Agrona.

Afrodite: Afrodite è l’antica dea greca dell’amore, della bellezza, dell’estasi sessuale, della divorante passione di ogni tipo, della fertilità, del letto matrimoniale, dell’amore romantico, dell’amore protettivo, del desiderio, della vendetta per gli amanti disprezzati o ingannati.

APRI IL TUO NEGOZIO ESOTERICO

Agrona – Agrona è una dea gallese della guerra e del massacro.

Amounet – Amounet è una dea madre egiziana e dea della fertilità. Il suo nome significa “nascosto”. Era una divinità custode dei faraoni egiziani e fu invocata durante le cerimonie di ascensione del faraone. La sua consorte era Amon. Molti dei suoi aspetti si fondono con Neith.

Amon – Amun era il re degli dei egizi. In seguito si unì a Ra per diventare Amun-Ra e divenne ancora più potente.

Anubi – Anubi è il dio egizio dei morti e il processo di imbalsamazione. Ha presieduto l’imbalsamazione di Osiride quando Seth lo ha ucciso. A volte i sacerdoti indossavano maschere di Anubi durante i rituali di imbalsamazione.

Apollo: Apollo è l’antico dio greco della luce, illuminazione, profezia, peste, medicina, tiro con l’arco, poesia, danza, ragione e branchi o greggi.

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Ares – Ares è l’antico dio greco della guerra, del coraggio, della virilità e della forza maschile e uno degli dei dell’Olimpo. Secondo la tradizione, Ares è il figlio di Zeus e di Hera, anche se Ovidio afferma che Hera lo concepì da sola.

Artemide – Nella cultura ellenica, Artemide era figlia di Zeus e Leto e sorella gemella di Apollo. Era la dea ellenica delle foreste e delle colline, della verginità / fertilità e della caccia, ed era spesso raffigurata come un cacciatore che portava arco e frecce. Il cervo e il cipresso erano sacri per lei. Nel tardo periodo ellenico, occasionalmente assunse l’antico ruolo di Eileithia per aiutare a partorire e, in epoca romana, arrivò a identificarsi con Diana. Si dice che Artemide abbia aiutato sua madre, Leto, a dare alla luce Apollo subito dopo la sua stessa nascita.

Aton – Aton era associato al dio del sole Ra. È rappresentato come un disco d’oro con raggi discendenti che finiscono nelle mani. Durante il regno di Akhenaton, Aton fu nominato re degli dei e vi fu un movimento verso una specie di monoteismo in Egitto.

Atena: Atena è la dea greca di saggezza, filosofia, strategia, guerra strategica, artigianato (in particolare tessitura), cavalli, veicoli, coraggio, ispirazione, civiltà, forza personale, giustizia E l’abilità. È la protettrice di donne intelligenti e leali, nonché di uomini saggi ed eroici.

Atena

Atum – Atum è il dio creatore ermafrodito dell’Egitto. È rappresentato come un uomo con una doppia corona. Il suo nome significa “tutto”, “perfezione” o “quello completo”. Fu il primo Dio ad esistere sulla Terra. Si alzò dalle acque del caos (Nun) e creò il resto degli Dei.

Atunis – Atunis è il nome etrusco del dio / eroe greco Adonis.

Baba Yaga – Baba Yaga è una dea russa che prende la forma di una vecchia strega. Attraversa l’aria col suo mortaio e la sua scopa.

Dea pagana Baba Yaga

Bast – Bast, nota anche come Bastet, era protettrice egiziana del faraone con la testa di un gatto. Di solito, era vista come una Gentile, ma poteva sollevarsi con la testa di un leone e pronta per la battaglia se il Faraone fosse stato minacciato. 

Bel – Il nome Bel deriva dal termine accadico che significa “signore” o “insegnante”. È un titolo e un epiteto applicato a molti dei che possono essere identificati come “Signore”, tra cui Enlil, Marduk e Malak. La forma femminile è Belit. Bel è simile a Baal.

Raffigurazione di Bes

Bes – Bes è l’antico protettore egiziano dei bambini e delle donne in gravidanza. Proteggeva anche contro i morsi di scorpione e serpente. Era raffigurato come una persona nana che indossava la pelle di un leone o aveva le caratteristiche di un leone. La sua immagine era un amuleto popolare per la protezione.

Brigida – La dea Brigida è una divinità pagana poliedrica venerata sotto molti nomi in tutto il mondo celtico.

Demetra: Demetra è una dea madre ellenica, dea del grano e del raccolto e fondatrice dei misteri di Eleusi.

Devana – Devana è il nome di una dea russa della caccia che si dice vaghi per la foresta dei Carpazi.

Diana – Il nome Diana deriva dal latino divios che significa “celeste” o “divino”.

Dioniso: Dioniso o Dioniso è il dio greco di vino, baldoria, festività, processioni, estasi religiosa, follia, violenza da ubriachi, epifania, androginia, omosessualità, trasformazione e rinascita dopo la morte Fu lui a dare la viticoltura all’umanità e questo fu un grande salto nel progresso della civiltà.

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Eros – L’eros è l’antica personificazione greca del desiderio sessuale. È menzionato nel mito come il figlio di Afrodite e come un Dio primordiale (protogenico), presente all’inizio dell’accordo con Parmenide; emerse dal caos con Gaia e Tartaro secondo Esiodo; o nacque, insieme a Gaia e Ouranos, un uovo deposto da Nyx secondo Aristofane. È direttamente o indirettamente responsabile di tutta la creazione successiva.

Erzulie – Erzuli o Erzulie è una famiglia di dee / spiriti di Voodoo o Lwa. Alcuni credono che tutte le Dee siano aspetti di una Dea collettivamente conosciuta come Erzulie, mentre altri sostengono che sono Dee indipendenti che rappresentano aspetti diversi della stessa idea simile alle Grazie.

Estsanatlehi – Estsanatlehi è una dea navajo della regione dell’Arizona. Il suo nome significa “La donna che cambia” o forse “Colui che si rinnova”. È anche chiamata “donna che cambia” dai moderni adoratori ed è stata anche chiamata “donna turchese” e “donna dipinta”. Estsanatlehi invecchia, ma poi diventa di nuovo giovane. Il modo in cui ciò accade varia in base alla storia, ma molti la vedono come la personificazione delle stagioni che cambiano e del ciclo eterno della vita. È la sorella di Yolkai Estsan.

Freyja – Freyja è la dea norrena dell’amore, della bellezza, della magia (seidhr), della fertilità, della guerra e della morte. Il suo nome significa “La signora”. È una delle Vanir, sorella di Freyr, figlia di Njörðr e madre di Hnoss e Gersemi di Óðr.

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Geb – Geb è marito e fratello della dea del cielo Nut e padre di Iside, Seth e Nephthys. È rappresentato come un uomo con un’oca in testa o come un uomo sdraiato sotto l’arco del cielo.

Ade: Ade è il dio greco degli inferi. Il nome è legato alla parola dorica Aidas che significa “invisibile”. Era anche noto come Plutone, che significa “ricco”, poiché il suo dominio comprende anche tutti i minerali che si possono trovare sotto il suolo e la ricchezza che rappresentano.

Hapi – Hapi è l’antico dio egizio delle inondazioni stagionali che ha permesso alle persone di coltivare lungo il Nilo.

Hathor – Hathor è l’antica dea egizia della felicità e protettrice della casa. È la moglie di Horus ed è talvolta considerata la madre del faraone. Il suo nome significa “casa di Horus”.

Ebe – Ebe è l’antica dea greca della giovinezza, figlia di Era e Zeus, nonché moglie di Eracle. Hebe era il copera olimpico, che serviva il nettare e l’ambrosia agli dei e alle dee, fino a quando sposò Eracle. Il suo successore fu l’amante di Zeus, Ganimede.

la Dea Ecate

Ecate: per molte tradizioni moderne della stregoneria, Ecate è la Dea Oscura ed è associata agli spiriti dei morti, ai fantasmi, all’oscurità della luna, alle miserabili erbe, alle maledizioni e alla magia nera . Per altri, Ecate è la Dea saggia, che governa la terza fase della vita di una donna, che oltre i suoi anni fertili può concentrarsi sull’approfondimento delle abilità e delle informazioni raccolte durante la sua vita, quando la conoscenza e L’esperienza è raffinata nella saggezza. Storicamente, Ecate ha avuto molti ruoli. È una dea incredibilmente antica con origini perse nella notte dei tempi.

Divinità pagane: Ecate

Heket – È l’antica dea rana della fertilità egiziana. Sembra una rana, una donna con la testa di una rana o una rana all’estremità di un fallo. È la moglie di Khnum ed è associata al diluvio del Nilo, è Heket che dà vita a un neonato. Alcuni sostengono che le loro sacerdotesse fossero addestrate nell’ostetricia, anche se ci sono poche prove di ciò. Le donne indossavano amuleti di una rana seduta in un loto durante le ultime fasi della gravidanza per incoraggiare le loro benedizioni.

Hera – Hera, regina del cielo È una delle dee dell’Olimpo, la dea greca del paradiso e del matrimonio delle donne e la moglie di Zeus, il re degli dei. Hera è associata alla dea romana Giunone.

Hermes: Hermes è il messaggero poliedrico degli dei. È il Guardiano, un ladro nella notte, il malizioso Dio della fortuna e lo psicopompo che guida le anime verso l’altro mondo e ci guida anche attraverso lo spazio dei sogni.

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Horus – Horus è l’antico protettore egiziano del sovrano d’Egitto. Il faraone era considerato l’incarnazione vivente di Horus. Dopo che Osiride fu ucciso da Seth, Horus combatté con Seth per il governo dell’Egitto. In battaglia, ha perso un occhio. Questo Occhio di Horus divenne un importante simbolo di protezione. Dopo la battaglia, Geb proclamò Horus il sovrano dei vivi.

Iside – Iside è la moglie di Osiride e la madre di Horus. È una potente dea protettiva associata ai sovrani dell’antico Egitto. Viene descritta come una donna con un copricapo del trono ed è spesso raffigurata mentre allatta al seno il bambino Horus.

Iusaas – Iusaas era la consorte e “ombra” di Atum in alcune storie su di lui: è la madre e la nonna di tutti gli dei di Atum. Il suo nome significa grandezza che avanza.

Giano – L’antico dio romano Giano, o più propriamente Iano, è il dio degli inizi, delle terminazioni, delle transizioni, dei tempi, delle porte, degli ingressi, delle sale, dei movimenti e dei viaggi. È rappresentato con due facce perché vede sia il passato che il futuro e guarda entrambi, dove sei stato e dove stai andando. Fu rituale invocato dai sacerdoti all’inizio di ogni cerimonia per tutti gli altri dei mentre regna come custode delle porte tra i mondi e quindi intermediario tra i mortali e il divino.

Giunone – Giunone è la regina romana degli dei, dea delle donne e protettrice dello stato. È spesso associata al greco Hera e alle divinità etrusche Uni o Cupra. Insieme a Giove e Minerva, faceva parte della triade capitolina degli dei principali di Roma ed è la madre di Marte, il dio guardiano di Roma. Il mese di giugno porta il suo nome e il primo giorno di ogni mese, Kalends, è dedicato a Ella.

Giove – Nella mitologia romana, Giove è il re degli dei e il dio del cielo e del tuono. È associato a Zeus nel Pantheon greco.

Kefrén – Kefrén è un antico dio egizio associato alla creazione, alla rinascita e al movimento del sole. È spesso collegato con Atum o Ra. Il suo simbolo è lo scarabeo.

Khnum – Khnum era un creatore di Dio che modellò le prime persone con argilla del Nilo, originariamente era il dio della sorgente del fiume Nilo, ma Hapi assunse quel ruolo. Khnum rende i bambini fangosi e li colloca nel grembo materno. Quindi sua moglie Heket respira la vita quando emergono.

Lucifero – Pochi nomi suscitano controversie come quella di Lucifero, un dio minore romano associato alla stella dell’alba, o Venere, araldo della Dea dell’alba il cui aspetto unico nella Bibbia in Isaia 14:12 che dice “Come sei caduto da Paradiso, oh Lucifero, figlio del mattino! Hai tagliato via terra, tu che hai indebolito le nazioni.” Ha segnato per sempre il suo equivalente al diavolo cristiano. Questo fraintendimento, come molti nella Bibbia cristiana, deriva da un problema di traduzione dall’ebraico al greco in latino.

Maat – Maat è l’antica dea egizia di equilibrio, verità, giustizia e armonia. È la figlia di Ra.

Maia: secondo l’antica tradizione ellenica, Maia era la più antica e la più bella delle Pleiadi, figlie di Atlante e Pleione. È la madre di Hermes. Nella tradizione romana, si identifica con Maia Maiestas.

Divinità pagane: le Pleiadi

Marte: Marte era il dio guardiano dell’antica Roma, il dio romano della guerra e uno degli dei più importanti dell’antica Roma, il secondo dopo suo padre Giove. Il mese di marzo prende il nome da lui.

Maria – Maria, la vergine madre dell’uomo / Dio Gesù della tradizione cristiana è onorata da molti pagani cristiani e streghe cristiane come una dea madre. È spesso nota come la Vergine. È la regina del cielo, la sposa di Dio e la madre di Dio.

Mercurio – Il dio romano Mercurio è un messaggero di Dio che si occupa di commercio e profitto. Il suo nome deriva dalla parola latina merx che significa “merce”.

Nabu – Nabu è il dio babilonese di saggezza e scrittura. Nabu scrive la volontà degli dei sulla “tavoletta” di ogni vita umana.

Neit – Neit o Neith era una dea della guerra onorata nella città di Sais. Era la protettrice di soldati e vergini egiziani. Era anche associata al tessuto. Le tradizioni del Nuovo Regno dicono che sia la madre di Sobek e la protettrice della corona reale. È mostrata con la corona rossa del Basso Egitto, o un copricapo che mostra uno scudo con due frecce incrociate e porta un arco e una freccia in una mano e un ankh nell’altra.

Nephthys: Nephthys è l’antica protettrice egiziana dei morti, sorella di Iside e Osiride, moglie di Seth e madre di Anubi. Il suo nome significa “Signora della dimora”.

Nuada – Nuada Airgetlám della mano d’argento era il re dio del Tuatha Dé Danann prima che emigrassero in Irlanda.

Nun – Nun o Nu è il più grande degli dei egizi. È l’acqua primordiale del caos e tutto ciò che esisteva prima che la prima terra emergesse dal mare. È rappresentato come un uomo che indossa una canoa di corteccia.

Noce – Noce è la dea egizia del cielo il cui corpo forma la volta celeste sulla terra. È sorella e moglie di Geb e madre di Iside, Osiride, Seth e Nephthys. Alla fine di ogni giorno, ingoia Ra e lo fa nascere di nuovo ogni mattina.

il Dio Odino

Odino: Odino è il padre del pantheon nordico con un occhio solo. Sua moglie è Frigg, la dea della saggezza. Odino compie la guerra e rafforza i suoi nemici. Thor era in realtà più tipicamente associato alla pace e all’abbondanza di Odino, e tendeva ad essere un dio più primario per i vivi.

Osiride – Il nome Osiride è una traduzione greca della parola egiziana che potrebbe essere stata pronunciata Us-iri, che significa “Trono dell’occhio”.

Ostara – Dea Ostara è una dea germanica della primavera e dell’alba. Si ritiene che il suo nome sia legato alla parola Oriente, da cui emerge la luce dell’alba. Ci sono poche o nessuna informazione aggiuntiva sulla Dea, anche se c’è abbastanza sul giorno delle vacanze chiamato Eostre o più comunemente Ostara. Non ci sono storie a riguardo e non appare come parte della famiglia degli dei in nessun pantheon germanico.

Pachamama – Pachi Mama, Patchi-Mama o Pachamama è la parola quechua o inca per “Madre Terra” o più esattamente “nostra madre nello spazio e nel tempo”. La maggior parte delle culture ha un concetto di Madre Terra e quelle del Sud America non fanno eccezione. Ma la parola “Pachamama” va oltre il nome di una singola Dea, racchiude una visione del mondo e uno stile di vita completi. Implica la convinzione che la Terra sia un essere vivente e la madre di tutta la vita della Terra. Nelle società tradizionali, ci si aspettava che i bambini cresciuti si prendessero cura dei loro genitori e, quindi, tutti dovrebbero prendersi cura di Pachamama. Pachamama si prende cura dei suoi figli come una madre si prende cura dei suoi figli e non si discosta da loro. Se non fornisce, è perché non sta bene.

Pomona – Pomona è una ninfa di legno, una delle Numia o spiriti locali, e la dea romana del frutto del frutteto. Il suo nome deriva dalla parola latina per frutta, poiché la parola francese per mela è pomme (derivata dal latino).

Quetzalcoatl – Quetzalcoatl è il dio serpente piumato degli Aztechi e dei Toltechi. È un’entità simile a un drago potente e benevola associata a colture, animali selvatici, stella del mattino (Venere), vento e pioggia. Anche un dio pagano di apprendimento e lettura.

Divinità pagane: Quetzalcoatl

Ra – Ra è l’antico dio egizio del sole. Viene ingoiato ogni notte da Nut e rinasce ogni mattina. In alternativa, viaggia attraverso gli inferi di notte. Negli Inferi, è rappresentato come un uomo con la testa di un ariete. Nel mondo superiore, è raffigurato come un uomo con la testa di un falco coronata da un disco solare.

Saturno – Saturno è l’antico dio romano dell’agricoltura, che semina semi, ricchezza, stagioni, cicli di decadimento e rinnovamento e il passare del tempo.

Sekhmet – Sekhmet è l’antica dea egizia della guerra. È interpretata come una donna con la testa di una leonessa. Il suo nome significa “potente”.

Selene – Selene è l’antica dea greca Titano e personificazione della Luna. Selene guida la sua carrozza d’argento trascinata da due cavalli alati bianchi o tori attraverso il cielo ogni notte. A volte sta cavalcando un toro o un cavallo.

Seshat – Seshat è l’antica dea egizia della scrittura e della misurazione. È rappresentata come una donna che indossa una pelle di pantera con una stella nel suo copricapo.

Seth – Seth o Set è l’antico dio egiziano della disarmonia e della distruzione. Ha ucciso Osiride e combattuto con Horus per il trono d’Egitto. In passato, era associato alla regalità egiziana. È raffigurato come un uomo con la testa di uno strano animale.

Shu – Shu è l’antico dio egizio che detiene l’arco del cielo in modo che Terra e Paradiso siano separati.

Sobek – Sobek è la personificazione del coccodrillo del Nilo, rappresentato come un coccodrillo o come un uomo potente con la testa di un coccodrillo. I suoi templi erano situati in tutto l’Egitto, dove i coccodrilli erano comuni. Alcuni dei templi avevano vasche in cui ai sacri coccodrilli dei templi venivano offerti i migliori tagli di carne. Questi coccodrilli furono addomesticati e mummificati dopo la loro morte.

Tamuz – Tamuz è il nome dell’antico dio sumero del cibo e della vegetazione. Il nome significa “figlio fedele”. Era il consorte di Inanna.

Tueris – Tueris è un’antica dea egizia associata alle donne e al parto. Il suo aspetto è un composto con la testa di un ippopotamo, la coda di un coccodrillo e il corpo di un leone, con le caratteristiche di una donna incinta. Come le immagini di Bes, le figure di Tueris erano spesso tenute in casa come ciondoli protettivi.

Tefnut – Tefnut è l’antica dea egizia dell’umidità. È la moglie di Shu e la madre di Nut e Geb. Viene spesso raffigurata con la testa di una leonessa.

Tot – Tot è l’antico dio egizio della scrittura e della conoscenza. Ha fornito il dono della scrittura geroglifica alla gente. È anche associato con l’alchimia, la magia e la luna. È rappresentato come un uomo con la testa di un ibis ed è anche simboleggiato dal babbuino.

Turms – Turms è il dio etrusco dei confini, del commercio e del commercio, psicopresp e un messaggero tra mortali e divinità. Turms ha collaborato con il dio greco Hermes e il dio romano Mercurio.

Typhoon – Typhoon era una mostruosa creatura gigante dell’antica mitologia greca che generò molti mostri con il suo compagno Echidna.

Ukko – Ukko è una divinità pagana finlandese, dio del cielo e compagno di Akka, la dea della fertilità. Quando si abbracciano, il tuono rimbomba mentre la fertilizza con la pioggia. Il suo nome significa “anziano”.

Venere – La dea latina Venere era in origine una dea della vite (Venere, vino) e protettrice di vigneti e giardini. Fu adottata nel pantheon romano come versione locale della dea greca Afrodite. Le loro associazioni originali furono in gran parte dimenticate, la maggior parte dei miti attribuiti a Venere che sono sopravvissuti fino ad oggi erano originari di Afrodite, sebbene prendessero in prestito anche aspetti della divinità etrusca Turan. Tuttavia, Venere conserva la propria personalità.

Xolotl: dio degli Aztechi dalla testa di cane, compagno del serpente piumato Quetzalcoatl. Protegge il sole nel suo viaggio attraverso gli inferi di notte ed è personificato dal pianeta Venere.

Yolkai Estsan – Yolkai Estsan è una dea del popolo navajo chiamata anche “Donna della conchiglia bianca”. È la sorella e la moglie della luna di Estsanatlehi.

Zeus – Zeus è il re degli dei ellenici che governa dal suo trono sul Monte Olimpo. Regola il cielo, il tuono, i contratti e il codice dell’ospitalità.

Divinità pagane: Zeus

Le grazie o Kharities sono le antiche Dee greche di fascino, bellezza, creatività e fertilità, ma più specificamente, sembrano essere le Dee di cose piacevoli che risultano da incontri pacifici di persone, in particolare festeggiamenti.

Il Dioscuros (figli di Zeus in greco) è il nome dato ai gemelli Castore e Polluce (Polideuces) che erano i fratelli di Clitemnestra ed Helena di Sparta nell’Iliade e nell’Odissea. Sua madre era Leda, regina di Sparta e moglie di Tindaro. Si dice che Leda sia stata sedotta da Zeus sotto forma di cigno e abbia dato alla luce un uovo che aveva i suoi figli. Alcune storie dicono che abbia deposto due uova, una contenente Helena e Polux e l’altra contenente Clitemnestra e Castor. Altre fonti affermano che Castor e Polux sono nati dall’uovo e Clitemnestra ed Helena sono le figlie di Tindaro. Qualunque fosse la loro paternità, i fratelli erano molto vicini e andavano ovunque insieme.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...