Il contatto con i morti e l’aldilà.

Qui parleremo del contatto che possiamo stabilire con i morti e con l’aldilà. Un argomento molto interessante che è sempre molto richiesto ed attuale, per non dire onnipresente nelle domande e richieste che arrivano in redazione, poiché è vero che tutta la vita è basata sulla morte, cioè le nostre preoccupazioni sulla vita e il modo in cui viviamo hanno molto a che fare con ciò che pensiamo rispetto alla morte.

Questo è noto a tutte le religioni, poiché non esiste religione che non abbia un’opinione sulla morte e molte religioni usano questa idea sull’aldilà per creare un’intera liturgia.

In effetti, ad esempio, il cristianesimo basa gran parte di ciò che viene compiuto nella vita sul fatto che andremo in paradiso o all’inferno dopo la morte.

Certo, molte religioni o piuttosto molti religiosi usano queste credenze per generare paura nelle persone.

La paura della morte è una paura logica, poiché è la paura di qualcosa di totalmente sconosciuto, in cui non esiste un’idea razionale che dia una spiegazione a questo fatto miracoloso. È per questo motivo che questo mistero è forse uno dei più importanti.

La verità è che a seconda di come guardi l’aldilà, la vita di tutti i giorni sarà vissuta. In altre parole, i nostri pensieri su ciò che accadrà dopo la morte condizioneranno le nostre azioni sulla terra. Che lo vogliamo o no, questo pensiero è ciò che guida la nostra filosofia di vita.

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Per l’esoterismo, la morte non esiste. Cioè, la morte è un passaggio da uno stato a un altro. Metaforicamente si potrebbe dire che proprio come l’acqua passa da uno stato solido a uno liquido, così avviene con il cambiamento di stato quando passiamo dall’essere vivi all’essere morti e viceversa.

Non esiste una teoria esoterica che non abbia premesse chiare sulla morte. In generale, predomina la teoria indù della reincarnazione.

Alcune domande che puoi porti riguardo a questo argomento:

Dove vanno i morti?

Quando una persona muore cambia il suo stato.

E mentre il corpo fisico inizia il suo processo di distruzione, il corpo spirituale rimane vivo.

Ci sono molte teorie su ciò che accade al corpo spirituale, ma tutti concordano sul fatto che il primo processo che avviene dopo la morte fisica sia una transizione in cui gli esseri rimangono, prima di arrivare al luogo finale.

Questo processo intermedio è ciò che nel cristianesimo si chiama purgatorio e in altre religioni paradiso intermedio.

È un luogo in cui la persona rivede e valuta la sua vita passata.

Molte esperienze negative possono essere vissute in questo mondo intermedio se la persona è stata immorale o ha avuto una vita molto caotica.

Le visioni dell’inferno che le religioni ci danno sono le descrizioni di questo momento, in cui le persone fanno rivivere e in qualche modo “pagano” le conseguenze delle azioni commesse sulla terra.

Ma questo stato è temporaneo. Dal momento che è una fase in cui in qualche modo lo spirito cerca di purificarsi per entrare in uno stato di superamento in cui non ci siano più vestigia di quella vita passata e in cui una persona possa giungere ad una certa beatitudine.

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Dopo aver attraversato questo stato che può essere più o meno piacevole in base alla vita che abbiamo vissuto, entriamo in uno stadio più elevato in cui la persona, che è un’anima purificata, si prepara a reincarnarsi.

Lo stato o il luogo è chiamato nell’Induismo Devachan ed è la cosa più vicina al comune concetto di paradiso.

La persona che è nel Devachan non può più avere contatti con la terra e sta aspettando che sia tempo di reincarnarsi.

Non ci sono emozioni qui ma un costante stato di grazia.

Il tempo in cui una persona si trova in uno di questi stati varia. Ogni processo è particolare e dipende da molti fattori, alcuni pensano che esista un potere superiore che indica quando un essere umano possa reincarnarsi di nuovo. Altre teorie sostengono che è la stessa persona che è disposta a reincarnarsi a causa del desiderio di tornare sulla terra, ci sono persino teorie che pensano che gli esseri umani possano decidere esattamente dove e quando nascere.

Tuttavia, sembra che la capacità di decidere abbia molto a che fare con il grado di evoluzione della persona.

Per ora possiamo evidenziare i seguenti stati nel processo di morte, un primo stato in cui la persona è ancora soggetta a emozioni e problemi terreni e un secondo stato in cui è libero da qualsiasi tipo di preoccupazione e si prepara per tornare sulla terra.

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

È davvero possibile contattare i morti?

Questa è una domanda che tutti ci pongono. Si dice che i morti siano contattabili mentre sono ancora vicini alla terra. Vale a dire, quando si trovano in quella fase intermedia in cui non hanno raggiunto il paradiso.

Almeno questo è il più comune.

C’è uno stato che il defunto raggiunge quando arriva in paradiso in cui non riconosce più la sua vita passata. Quello stato di felicità e dimenticanza della sua vita precedente è ciò che gli impedisce di contattare i suoi cari.

Secondo questa teoria è per questo motivo che per un medium il modo migliore per contattare una persona morta sia nei momenti vicini alla sua morte.

Tuttavia, poiché l’aldilà ha uno scorrere del tempo diverso da quello che viviamo sulla terra, a volte una persona può permanere in uno stato intermedio per molti anni.

Ci sono anche molti casi in cui questa persona si trova nello stato intermedio perché ha bisogno di risolvere problemi che sono rimasti in sospeso sulla terra.

Quindi è per questi motivi che possono provare a inviare messaggi a coloro che sono ancora vivi.

Dal momento che non è loro permesso di influenzare materialmente il mondo dei vivi, possono farlo in molti modi sottili.

I medium sono persone che possono contattare l’aldilà e quindi “sentire” ciò che i morti hanno da dire.

È indubbio che il mondo dei medium e dei veggenti sia purtroppo intriso di persone false ed interessate, soprattutto perché apparentemente non è possibile verificare se la comunicazione sia vera o falsa. La regola generale è quella di affidarsi a professionisti e di valutare ciò che viene riportato con razionalità. Troppo spesso cerchiamo di adattare i messaggi come possibili e veri soltanto per l’incredibile nostalgia dei nostri cari. Ma è indubbio che la sensazione provata di fronte ad una comunicazione inconfutabilmente vera e netta sarà l’unico vera dimostrazione necessaria.

Tuttavia, il contatto con i morti è possibile ed è stato effettuato sin dai tempi antichi.

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Modi per contattare i defunti

Molti vogliono contattare i morti. La pratica abituale è trovare un mezzo e mettersi in contatto con i nostri parenti o amici intimi.

Questa pratica spesso viene svolta attraverso molti metodi e la maggior parte dei quali sono falsi, ma ce ne sono di veri.

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Coloro che usano quelli veri hanno la capacità di entrare nel mondo dei morti e trovare la persona che stanno cercando.
Questo viene fatto molte volte usando alcuni indumenti della persona che è morta, poiché agisce come una forma di esca. L’energia contenuta nell’indumento funge da guida al mezzo per andare oltre.

Un altro modo per contattare il membro della famiglia è semplicemente attraverso i sentimenti e le impressioni che il parente prova. Il medium usa queste emozioni per rilevare dove si trova la persona deceduta.

È comune per il medium porre domande ai familiari sulla persona deceduta e su ciò che vogliono sapere. Questo aiuta a trovare il giusto tipo di emozione che crea una connessione con l’aldilà.

Come fa il medium a trovare i morti?

Gli indizi emotivi, il nome, la foto o un indumento sono strumenti che il medium usa per raggiungere la persona deceduta.

Il medium deve contattare i morti e deve connettersi con quell’anima che si trova sull’altro piano. Il più delle volte la persona morta non ha interesse a stabilire un contatto o si trova in un mondo inaccessibile.

Ma a volte la persona morta vuole contattare i propri cari per dire loro le cose che devono sapere o esprimere qualcosa che era in sospeso. In questo caso, se il contatto con il defunto si svolge in modo fluido i parenti potranno stabilire un vero dialogo con la persona morta attraverso il veggente.

APRI IL TUO NEGOZIO ESOTERICO

Molte volte accade che questo dialogo non sia fluido. Il contatto con l’aldilà non ha le stesse regole del mondo quotidiano. Proprio come in una conversazione telefonica ci sono interferenze causate dal tempo o altre cause. Il mondo dell’aldilà ha le sue regole e molte volte questa comunicazione non può essere effettuata normalmente.

Ci sono molti fattori che interferiscono con la comunicazione con i morti. Il più semplice ha a che fare con l’emozionalità dei vivi. Questa emotività che può essere positiva per trovare i morti, dopo che la comunicazione è stata stabilita, può causare confusione nel mezzo, danneggiando la comunicazione corretta con i morti.

Come trovare un medium affidabile?

Come abbiamo detto prima, la maggior parte dei medium non è un vero canale di comunicazione ma solo una persona che cerca di guadagnare. Per questo motivo è difficile trovare una persona adatta.

In linea di principio, va notato che il vero medium non presuppone mai che possa entrare in contatto con una persona morta. Deve seguire le regole che esistono nell’altro mondo e sa che i morti non possono sempre essere trovati, quindi, quando un medium assicura che può contattare una persona morta a prescindere, magari telefonicamente senza nemmeno porre una domanda, si deve capire che questo medium non sia un professionista e sia mosso da interessi diversi.

Nessuno può garantire il contatto, quindi chiunque lo assicuri afferma il falso.

Il vero medium proverà a stabilire un contatto e poi dirà se è possibile o meno avviare la comunicazione.

Il più delle volte non è possibile. In altre parole, ci sono più volte in cui il contatto viene negato rispetto a quando una persona morta è disponibile per la comunicazione. Pertanto, questo accordo con l’aldilà è molto delicato e non può essere venduto un tanto al chilo, ma gestito da persone che siamo mosse prima di tutto da una missione imprescindibile.

Nel corso della storia dello spiritismo ci sono stati innumerevoli falsi. Scoprire il vero medium è un compito arduo. Dobbiamo essere guidati da raccomandazioni, ma anche da ciò che la nostra intuizione ci dice.

È possibile contattare i morti con i nostri mezzi?

È possibile ma non consigliabile. Molte persone realizzano alcuni giochi simili alla tavola Ouija per contattare l’aldilà, ma questo è molto pericoloso.

Devi sapere quali sono le porte che apriamo quando entriamo per giocare con questioni che hanno a che fare con il mondo dei morti. In quel mondo ci sono molte entità che attendono l’apertura di una porta per accedere al mondo dei vivi.

Ciò non è dimostrato da molti film dell’orrore, che hanno avuto solo il triste compito di demonizzare ulteriormente, svilendole, molte pratiche esoteriche, ma la verità è che al di là delle fantasie esistono delle regole da rispettare e degli studi da compiere prima di improvvisarsi, ed è sempre conveniente trattare il mondo dei morti con rispetto.

C’è una barriera tra i due mondi che è insormontabile ed è per questa ragione che molti spiriti malvagi e altri che si nutrono dell’energia dei vivi, cercano di entrare in questo mondo, per farlo per esempio potrebbero cercare di influenzare le persone viventi con l’dea improvvisa di realizzare una specie di esperimento per aprire quelle porte.

Pertanto è bene non provare questo tipo di esperimento.

Per entrare in contatto con l’aldilà, una persona deve allenarsi e, a meno che non esista una forma naturale di chiaroveggenza, questa formazione deve essere lunga e deve essere svolta con un insegnante. In questo modo si impara a proteggersi.


TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...