Cosa fare con i resti delle candele dopo un rituale.

Cosa devo fare con i resti di candele, carte, sale, ceneri e altri ingredienti dopo un rituale?

 Le opzioni migliori sono: riutilizzare, seppellire o offrirle come offerta agli altri Elementi (Aria, Acqua o Fuoco).

È importante sapere che l’incantesimo si conclude solo quando ogni elemento è tornato sulla Terra. Qui vedremo cosa fare con i resti di una candela dopo un incantesimo, che si tratti di un rituale di amore, di magia bianca, legamenti o altro.

Cosa fare con i resti di un rituale

Cosa fare con i resti delle candele dopo un rituale

Se si pratica la Magia Bianca o altri rituali, si avranno sicuramente resti di candele, pezzi di carta, ceneri, corde, bottiglie e tutti i tipi di ingredienti sull’altare. Sebbene non servano più, questi elementi restano carichi di molta energia significato. Gettarli via può sembrare inappropriato, ma lasciarli lì può creare un disagi in casa. Diamo un’occhiata quindi a diversi modi per liberarci dei resti di un rituale in modo etico, sicuro ed efficace.

CLICCA PER MAGGIORI INFORMAZIONI

Riutilizza candele e ingredienti di un rituale

Alcuni elementi rituali sono adatti per il riutilizzo ed altri invece non devono essere mai riutilizzati. Ecco un elenco di quali ingredienti sono riutilizzabili, quali non lo sono, e altri che potrebbero esserlo.

Ingredienti riutilizzabili: generalmente, pietre, cristalli e ciondoli metallici possono essere puliti e riattivati ​​per un altro scopo. Ovviamente gli strumenti personali consacrati possono anche essere riutilizzati più volte.

Non riutilizzabile: la materia organica appartiene normalmente alla categoria dei “usa e getta”. Ad esempio, oli, erbe e cibi che hanno speso tutte le loro energie per un lavoro rituale e, in generale, non vengono riciclati. Cosa fare delle ceneri e della carta dopo il rituale? Raramente hanno uno scopo utile dopo il completamento dell’incantesimo. È meglio scartarli. Le offerte agli spiriti o alle divinità non vengono mai riutilizzate in quanto ciò potrebbe offendere le entità riceventi.

Eventualmente riutilizzabili: candele, borse, bambole, bottiglie, ecc. Questo dipende davvero da ogni singolo professionista. Tradizionalmente, una volta che una candela è stata dedicata a un determinato scopo, brucia fino alla fine. Ma molte streghe preferiscono sciogliere la cera della candela rimanente o rinominare una bambola voodoo (per esempio con una nuova acconciatura) per usarle di nuovo in un altro rituale. È meglio seguire il proprio istinto, il proprio budget e le regole della propria pratica personale. Infatti una persona che di solito ricicla e riutilizza le cose nella propria vita quotidiana, potrà farlo anche con la stregoneria.

Quali cose posso buttare nella spazzatura?

Dopo aver deciso di cosa liberarci dopo un rituale, daremo un’occhiata alla spazzatura. Una volta considerate le dimensioni ed il contenuto occorre considerare se ciò che stiamo buttando via biodegradabile ( in tal caso, quanto tempo ci vorrebbe per decomporre completamente?) Questa spazzatura potrebbe danneggiare qualcuno, fisicamente, emotivamente o psichicamente, se trovata?

Cosa fare con le ceneri di un rituale

Ovviamente, alcuni tipi di incantesimi sono più facili da lanciare rispetto ad altri. Acqua, erbe, ceneri possono generalmente essere date alla natura, disperse o lasciate rispettosamente all’aperto. Le ossa, i tessuti, la cera e la plastica possono sopravvivere per mesi o anni e richiedono un po ‘più di sforzo per sbarazzarsene. Ma se i resti del rituale sono tossici, affilati, biologici, energetici o identificabili personalmente, bisogna fare attenzione e abbandonarli permanentemente, dove non torneranno per perseguitarti.

Vicino o lontano da casa mia?

 Le streghe che possiedono la propria casa spesso preferiscono tenere i resti magici vicini alla loro proprietà , persino costruendo un “cimitero di incantesimi” nel tempo. Questo fissa l’energia in un luogo familiare e generalmente assicura che non cada nelle mani degli estranei.

Tuttavia, ci sono momenti in cui può essere più appropriato lasciare i resti di un rituale in un luogo lontano. Diciamo che abbiamo lavorato per far uscire definitivamente una persona orribile dalla nostra vita, bruciando la sua foto e sigillando le ceneri in una bottiglia. Vogliamo davvero quella pessima energia nel nostro giardino? Inconsciamente, si potrebbe sentire che parte di quella persona resti ancora in giro. Probabilmente sarebbe molto più soddisfacente gettarlo in un lotto abbandonato fuori città e non tornare mai più lì.

PARTECIPA AL FESTIVAL DELLA CARTOMANZIA!

Seppellire candele e resti rituali

Un metodo provato e vero per sigillare un lavoro è seppellire i suoi componenti nel terreno.  Per chi vive in ​​un ambiente urbano e non ha accesso a terreni aperti, è altrettanto efficace seppellirli in un’aiuola o in un vaso.

La nostra meravigliosa Terra alla fine assorbe e ricicla tutto, energia e materia. La Terra è davvero l’unico modo adatto per sbarazzarsi di quei materiali potenzialmente pericolosi. Seppellendoli è bene meditare sulla loro trasformazione. I cimiteri sono un luogo tradizionale in cui lasciare resti caricati magicamente , ma occorre prima chiedere il permesso. Per ringraziare per aver lasciato questi resti, si può anche lasciare una piccola offerta per gli spiriti che vivono lì.

Se si ha familiarità nel sentire linee luminose o energie geomantiche, allora anche la posizione dei resti che si devono seppellire può fare una leggera differenza. In generale, i punti attivi disperderanno l’energia concentrata più rapidamente, ma possono avere altri effetti imprevedibili.

Quindi, mentre siamo sul tema della Terra … cosa c’è di sbagliato nel mettere gli ingredienti dell’incantesimo nella spazzatura normale? Se finirai in una discarica, in che modo è davvero diverso seppellirlo da solo?

Seppellire candele e resti rituali

Uno dei principi della religione pagana è che “non c’è spazio che non sia sacro” . Quindi sì, anche il cestino della cucina è sacro! Il problema sorge quando fatto senza rituale. Il rituale crea concentrazione e la concentrazione è essenziale per la magia.

Il subconscio riconosce la fine del lavoro durante la sepoltura di questi elementi con una piccola cerimonia, mentre lo ignora quando li buttiamo via senza pensarci. Nella mente profonda, il rituale non è davvero finito. Se proprio si devono scaricare questi resti in un normale bidone della spazzatura, è bene prendersi un momento per visualizzarli e inviarli sulla Terra, come se li stessimo seppellendo con una pala.

Quando seppellire i resti di un rituale: Soprattutto quando si desidera mantenere le circostanze, le finanze, una persona o un possesso desiderati nella propria vita. Ad esempio, negli incantesimi del matrimonio, incantesimi di denaro , incantesimi di protezione e incantesimi familiari.

Fornisci i resti all’elemento aria

E cosa fare del sale o della cenere dopo un rituale? L’elemento Aria contribuisce molto alla Magia: nuove idee, saggezza e adattabilità. È meglio usarlo per scartare piccole quantità di cenere, sale ed erbe. Raccoglierli e disperderli, visualizzando come volano agli angoli del mondo con i Quattro Venti.

Per quali incantesimi liberare nell’aria: specialmente quando si tratta di moltiplicare l’energia degli incantesimi nell’universo. Ad esempio negli incantesimi d’ amore , di prosperità , di protezione e di cura .

ESOTERICA FESTIVAL AL CASTELLO GALLI. IMPERDIBILE!

Fornisci i resti all’elemento Acqua

L’acqua, in particolare l’acqua profonda o corrente, è un modo meraviglioso per liberare l’energia accumulata negli ingredienti di un rituale. A volte delicatamente, a volte drammaticamente: l’acqua assorbe, trasporta e cambia tutto ciò che viene dato. Una sepoltura acquatica è particolarmente adatta per gli oggetti utilizzati nella Magia della trasformazione o della guarigione. L’acqua in movimento trasporterà un oggetto ben oltre il suo punto di partenza, quindi è anche un luogo in cui fornire simboli dei nostri desideri e sogni.

Dove gettare i resti di un rituale

Posso semplicemente buttarlo nel water? Come la pattumiera, usarla offende l’estetica fantasiosa di alcune persone. Il bagno potrebbe essere troppo banale per essere uno strumento magico. Anche così, ci sono streghe che usano l’acqua del bagno, specialmente per la magia dell’esilio.

Per quali incantesimi usare l’acqua: quando si desidera rilasciare circostanze o emozioni negative. Anche quando si lancia una maledizione o si influenza una persona in un luogo distante o sconosciuto. Ad esempio, allontanamenti, incantesimi per rilasciare dolore emotivo, certi incantesimi d’amore, incantesimi per separare le coppie.

Fornisci i resti all’elemento Fuoco

Il fuoco è eccellente per dare un riposo molto pulito e permanente ai resti di un rituale. Non ci sono elementi di recupero o ricostruzione una volta dati al Fuoco.

Una chimera è un fuoco rituale preparato allo scopo di sbarazzarsi di vecchi ricordi e oggetti rituali. Molti pagani scelgono di fare un falò ogni anno a Samhain (o Halloween), da soli o in gruppo. Puoi raccogliere i rifiuti durante l’anno, conservarli in una scatola sigillata e bruciarli tutti in una volta. Per ulteriore chiusura, seppellire le ceneri una volta che il fuoco si è raffreddato.

Per quali incantesimi usare il Fuoco: il  Fuoco ha un potere distruttivo che è l’ideale per liberare circostanze negative. Anche per lanciare una maledizione o influenzare una persona in lontananza.

Per quanto potente sia il fuoco, ci sono sempre alcune importanti precauzioni : nulla di plastica dovrebbe bruciare attorno alle persone a causa dei fumi. (Lo stesso vale per poliestere e nylon). Gli oggetti con aria intrappolata (come le bottiglie) possono esplodere se non si presta attenzione. I capelli e le corna possono bruciare, ma hanno un odore sgradevole, quindi si consiglia una buona ventilazione. Inoltre, la rimozione del fuoco non è consigliata per oggetti infestati, maledetti o “posseduti” o per qualsiasi cosa con vibrazioni davvero cattive. L’improvvisa distruzione da parte delle fiamme può causare il rilascio e la dispersione di questa energia in modo improvviso e imprevedibile. Pulisci correttamente l’oggetto delle tue energie e seppelliscilo.

La pulizia è spesso il passaggio finale del lavoro magico, la pratica attenta e riverente della stregoneria dall’inizio alla fine porterà a una solida conclusione per la magia e gli incantesimi.

LEGGI ANCHE

Metodi di purificazione e pulizia delle cattive energie dal corpo e dalla casa

Esoterica Festival 2020 al Castello Galli

ANNULLATO IL FESTIVAL DELL’ORIENTE TORINO. È FOBIA PER IL CORONAVIRUS.

In un lungo dialogo con la Cartomante Angelica, Sonia compie un viaggio tra passato e futuro grazie all’antica arte della cartomanzia.

COMPRA ORA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...