I 25 poteri mentali che puoi raggiungere con la meditazione.

ALCUNE DELLE INCREDIBILI ABILITÀ CHE POSSONO ESSERE SVILUPPATE PRATICANDO LA MEDITAZIONE E LO YOGA

Ad un certo punto abbiamo tutti vissuto un evento che può essere chiamato un fenomeno psichico: sognare qualcosa che in seguito diventa realtà, pensare a qualcuno proprio quando suona il telefono, qualcosa che cade o si rompe quando accade qualcosa di significativo, sensazione la morte di qualcuno o in generale. Le spiegazioni convenzionali della nostra società definiscono questi eventi come un caso, un suggerimento o un’immaginazione. Tuttavia, nel mondo occidentale ci sono sempre più studiosi che prendono sul serio questi problemi da quando Carl Jung ha descritto la sincronicità, cioè la simultaneità di due eventi che apparentemente non hanno una connessione causale ma hanno un significato simbolico.

clicca per il tuo consulto

Tuttavia, a differenza dell’Occidente, per tradizioni orientali come l’induismo o il buddismo, i poteri mentali sono stati ampiamente studiati per millenni. Inoltre, dall’osservazione sono state descritte in dettaglio emozioni e vari tipi di energia, non con l’idea di ottenere una classificazione dogmatica e definitiva, ma con l’intenzione di comprendere meglio cosa succede nella nostra mente per trascendere gli stati mentali di sofferenza e quindi raggiungere stati di coscienza più elevati.

È così che negli Yoga Sutra esiste una tassonomia su questi fenomeni psichici chiamati siddhi (perfezioni o risultati, in sanscrito). Questi sono risultati mentali ottenuti attraverso la pratica e la disciplina dello yoga, quindi non sono miracoli o abilità magiche o superpoteri. Un siddhi si ottiene attraverso la pratica del samyama , che a sua volta è la combinazione simultanea delle pratiche di concentrazione ( dharana ), meditazione ( dhyana ) e  samadhi (un termine sanscrito proveniente da un ampio campo semantico che a volte viene tradotto come calmo, ma è anche l’estasi dell’assorbimento meditativo e persino dell’illuminazione stessa, o, in termini di yoga, unione con l’Essere Supremo).

clicca per maggiori informazioni

Una volta che samyama è focalizzato su un “oggetto” specifico, sorge un siddhi correlato a quell’oggetto. Ad esempio, se la meditazione è focalizzata su una persona in particolare e si manifesta in qualche modo, sorgerebbe un siddhi relativo alla telepatia. Ciò accade perché la mente si rompe con l’illusione della separazione che fa sentire l’individuo come un’entità diversa e isolata dal resto delle persone. D’altra parte, se la meditazione si concentra sulla percezione del tempo, potrebbe sorgere un siddhi ciò è legato alla percezione simultanea del passato e del futuro, o alla retrocognizione e precognizione. Attualmente ci sono teorie della fisica quantistica che considerano questa possibilità di interrelazione temporale.

È anche possibile ottenere il siddhi attraverso determinati farmaci. Tuttavia, ciò comporta determinati rischi, poiché l’individuo non è in grado di comprendere o assimilare correttamente ciò che percepisce. Inoltre, il siddhi con questo metodo è temporaneo ed instabile, mentre la manipolazione consapevole e stabile si ottiene con la meditazione.

clicca per maggiori informazioni

Secondo il dottor Dean Radin, nel terzo libro degli Yoga Sutra sono menzionati circa 25 siddhi , la cifra è approssimativa perché non ci sono limiti chiari che differenziano un siddhi da un altro e le interpretazioni fanno variare questo numero. Tuttavia, è possibile vedere tutti i siddhi come derivazioni di tre classi di base:

Eccezionale controllo del corpo e della mente.

La chiaroveggenza, cioè la capacità di ottenere conoscenza indipendentemente dai limiti ordinari dello spazio o del tempo e senza l’uso dei sensi ordinari. Include precognizione, retrocognizione e telepatia.

Psicocinesi o interazione mente-materia, capacità della mente di influenzare direttamente la materia.

siddhi classici dello yogi Patanjali sono elencati di seguito nell’ordine in cui compaiono negli Yoga Sutra . Dovrebbe essere menzionato che ci sono varie interpretazioni e descrizioni di questi poteri mentali, motivo per cui sono qui citati solo in modo generale:

Conoscenza di passato, presente e futuro.

Conoscenza del significato dei suoni prodotti da tutti gli esseri.

Conoscenza di nascite precedenti e nascite future.

Conoscenza delle menti.

Scomparsa del corpo dalla vista, come risultato della visione del corpo con l’occhio interno.

Conoscenza di nascita, danno o morte.

Conoscenza della gentilezza amorevole in tutti.

Forza straordinaria.

Conoscenza a distanza.

clicca per il tuo consulto

Conoscenza dell’universo esterno.

Conoscenza dell’universo interiore.

Conoscenza della composizione e del coordinamento delle energie del corpo.

Liberazione dalla fame e dalla sete.

Stabilità, equilibrio o salute eccezionali.

Visione di esseri superiori. 

Conoscenza di tutto ciò che è conoscibile.

Conoscenza delle origini di tutte le cose.

Conoscenza del vero sé.

clicca per maggiori informazioni

Influenza gli altri. Ciò riguarda la capacità di trasmettere energia spirituale agli altri attraverso lo sguardo o la presenza.

Levitazione, sensazione di leggerezza.

Libertà di coscienza corporea e attaccamenti temporanei.

Padronanza degli elementi, permettendo la manipolazione della materia.

Perfezione corporea

Gli insegnamenti di yoga indicano la reale possibilità di raggiungere stati di coscienza più elevati, quindi, secondo i sutra , i siddhi non dovrebbero essere oggetto di presunzione, orgoglio e arroganza, quindi lo studente è invitato a non mostrare il suo abilità, poiché ciò rafforzerebbe l’ego e questo sarebbe una grande retrocessione spirituale.

In qualche modo, possiamo intuire che i siddhi sono possibilità della nostra mente anche se non possiamo verificarlo. Forse, oltre a verificare se questi fenomeni si verificano in modo misurabile e quantificabile, varrebbe la pena osservare la nostra percezione per capire un po’ meglio la loro relatività.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...